Cosa sono gli NFT? Come rendere indimenticabili le tue foto grazie alla blockchain

NFT, una sigla di cui probabilmente avrai sentito parlare diverse volte negli ultimi mesi. Ne hanno parlato giornali, agenzie di news, un po’ tutti insomma.

Gli NFT stanno rivoluzionando il mondo dell’arte digitale e se sei un fotografo forse hai pensato di poter saltare sul treno e perché no, magari farci qualche soldo. Ottimo!

In questo articolo ti spieghiamo in modo semplice e senza paroloni cos’è un non-fungible token e come puoi trasformare le tue foto in NFT!

Cosa sono gli NFT?

NFT sta per Non-fungible Token. Nel mondo delle blockchain e delle criptovalute, un token è una moneta usata per pagare e vendere servizi nell’ecosistema di una blockchain, l’esempio più celebre è quello di Ethereum.

In poche parole, sempre più sviluppatori stanno creando app direttamente nelle blockchain, se l’app in questione (che si chiama dapp, ovvero decentralised app) prevede pagamenti al suo interno, questi avverranno nel token della blockchain, ad esempio ETH.

NFT però sta per “non-fungible” token, quindi c’è qualcosa di più. Una criptovaluta come ETHER o Bitcoin è definita fungibile. Una parola strana dal significato molto semplice, usiamo gli Euro come esempio.

Poniamo che entrambi abbiamo in tasca una moneta da un euro, ti chiedo di scambiarle. Ovviamente la proposta ti sembrerà assurda, perché mai vorrei dover scambiare la mia moneta da un euro con la tua, in fondo hanno lo stesso identico valore.

Ding! Esatto! Ecco cosa significa “fungibile”, significa che un token (come Bitcoin, o come l’Euro) può essere scambiato con un altro alla pari.

“Non fungibile” indica invece che non possiamo scambiare i due oggetti alla parti. Un altro esempio, entrambi abbiamo in tasca un biglietto della lotteria. 

Ti propongo di scambiarlo, molto probabilmente rifiuterai, perché solo uno dei millemila biglietti della lotteria venduti ogni giorno è quello vincente e tu speri sia proprio quello che hai comprato!

Oppure pensa a un certificato di nascita, non puoi scambiarlo col mio, perché pur essendo lo stesso tipo di oggetto, un certificato, sono unici e diversi l’uno dall’altro.

Gli NFT sono un certificato di proprietà sulla blockchain

Cosa sono gli NFT

Veniamo al sodo! Ora che hai capito il concetto dietro “non fungibile” è tempo di capire cosa sono gli NFT nella pratica.

In soldoni, sono un certificato di proprietà registrato su una blockchain. Se non sai cos’è una blockchain, una bella visita a wikipedia è d’obbligo. Detta proprio terra terra, la blockchain è un registro immutabile e accessibile a tutti dove sono registrate transazioni o contratti di ogni tipo.

Uno di questi contratti (detti smart contracts perché possono eseguire azioni in modo automatico) è proprio il cosiddetto NFT:

Un certificato digitale registrato sulla blockchain che attesta la proprietà e la provenienza di qualsiasi tipo di bene, che sia un file JPG nel caso dell’arte digitale, o ad esempio il raccolto del luppolo nel caso di Peroni!

Attenzione: molto spesso in internet si parla di non-fungible token come se fosse il file digitale, l’opera d’arte o l’oggetto stesso, questo è un errore! L’NFT è il certificato di autenticità e di proprietà associato all’oggetto!

Quando qualcuno compra un NFT, sta in realtà comprando una linea di codice sulla blockchain, che attesta che ora è il nuovo proprietario di un file digitale presente su internet, o anche di una proprietà immobiliare per fare un altro esempio. 

Gli NFT foto e il mondo dell’arte

Uno dei campi in cui gli NFT hanno avuto un enorme successo è quello dell’arte digitale, compresa la fotografia.

Hanno permesso a tantissimi artisti e fotografi d’arte di vendere la propria arte senza dover passare per gallerie, agenti e le loro onerose commissioni.

Facciamo l’esempio della fotografia NFT. Se sei un fotografo d’arte o se hai una minima dimestichezza con quel mondo, saprai che la vendita di foto avviene in edizioni. Una determinata foto avrà, ad esempio, solamente 500 stampe, o anche meno. In base al numero di stampe si determina anche la rarità e il valore della foto.

Ecco nel mondo dell’arte non-fungible token funziona allo stesso modo. Gli artisti possono vendere la propria arte digitale in vari formati, JPEG, GIF, MP4 eccetera.

La vendita avviene sui cosiddetti non-fungible token marketplaces, delle piattaforme per la vendita di NFT. Qui potrai vendere sia una gif, che un’immagine digitale, o una foto.

La piattaforma si prende una percentuale, di solito intorno al 15% e se venderai la tua fotografia digitale avrai anche una percentuale per le future rivendite sul “secondary market”.

Ma forse ti starai chiedendo, cos’è esattamente che vendo su una piattaforma di NFT? 

Se sei un fotografo, venderai il JPEG della tua foto in alta qualità all’acquirente, e l’NFT, ovvero il certificato di proprietà immutabile registrato sulla blockchain, associato ad essa. Fine. Non venderai i diritti commerciali, che rimangono a te, e non venderai l’esclusiva della foto, perché se ad esempio ne vendi 50/50 edizioni (copie insomma), ci saranno 50 persone con lo stesso file digitale della tua foto.

Le foto NFT hanno un futuro? Vendere foto tramite la blockchain ha senso?

Se sei un fotografo ti starai chiedendo “perché qualcuno dovrebbe comprare il file digitale HQ di una mia foto, quando può comprare la stampa vera e propria?”

Questa è una delle domande più frequenti, molti poi si domandano che senso abbia comprare un file digitale, quando puoi copiare e incollare quel file da internet senza spendere un bitcoin!

La questione è complessa, anzitutto, chi compra l’NFT e l’immagine associata ad esso, riceve in maniera esclusiva un file in alta qualità, e molto spesso anche altri regali esclusivi.

Seconda cosa, in futuro, anche la vendita di foto “fisiche” potrà essere regolata dagli NFT! Questo significa che anziché vendere il certificato NFT e un file digitale, venderai il certificato e la stampa fisica della tua foto.

La grande novità però è che potrai farlo senza intermediari, senza dare percentuali ad un agente o a una galleria, e la storia della tua foto e di tutti coloro che l’hanno acquistata negli anni (un concetto fondamentale per il valore di un’opera d’arte) sarà visibile e immutabile sulla blockchain.

Che ne dici? Vuoi provare a vendere il tuo primo NFT? Facci sapere se l’articolo ti è piaciuto e se vuoi una guida su come vendere la tua prima foto NFT!

FAQ

Cosa sono gli NFT?

NFT sta sta per Non-fungible Token. In poche parole è un certificato di proprietà di un bene, fisico o digitale, registrato sulla blockchain in modo permanente. A questo certificato è associato un file, un oggetto che viene venduto insieme all’NFT. Non è l’opera d’arte digitale o l’oggetto! È il certificato registrato sulla blockchain ad esso associato!

Quante vale un NFT?

La risposta è: dipende! Il valore di un NFT (e dell’opera d’arte ad esso associato) varia in base alla sua rarità, alla sua provenienza, ad esempio chi l’ha creato è un VIP, un artista famoso oppure un artista senza un curriculum importante?

Recensioni Video

NFT (Non Fungible Token) spiegati SEMPLICE | Gaming, Crypto Arte, Collezionismo.

Ultimamente non si parla d'altro che di NFT. Scopriamo di cosa si tratta, e se l'hype che c'è dietro è giustificata oppure no. Diamo uno sguardo ai progetti più ...

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

uno × uno =

guadagnare con le foto
Logo
Cerca
Generic filters
Reset Password
Compare items
  • Total (0)
Compare
0